Keiichi Matsuda, incontro Meet The Media Guru

L’Hyper Reality e le città fatte di muri e di bit:
prospettive e modelli culturali legati alla Realtà Aumentata
14 ottobre 2014 - ore 19,30
Mediateca Santa Teresa
via della Moscova 28, Milano

Meet the Media Guru – il ciclo di incontri realizzato dalla Camera di Commercio di Milano in collaborazione con Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano e Fondazione Fiera Milano – porta a Milano Keiichi Matsuda, designer, filmaker e visionario, che nella sua ricerca esamina le implicazioni delle tecnologie sulla percezione umana e sulla costruzione dell’ambiente circostante.

Con la sensibilità e l’intuizione di designer e artista, Keiichi Matsuda indaga la Realtà Aumentata, una dimensione emergente che attraverso vari dispositivi digitali sovrappone e integra le informazioni allo spazio fisico. Nel mondo “iper-reale” che già ci circonda, tutti gli oggetti sono portatori di informazioni: a Matsuda interessa studiare e capire questo “habitat” ibrido, per cogliere i mutamenti culturali e sociali in atto. La Realtà Aumentata è una tappa dell’evoluzione della Realtà Virtuale: invece dell'occupazione incorporea dei mondi virtuali, lo spazio fisico e il virtuale sono percepiti come un insieme contiguo, stratificato e dinamico. L’Hyper Reality di Matsuda è aumentata non perché aggiunge un nuovo livello al reale, ma perché ci mostra una realtà in cui siamo già immersi.

L’integrazione tra fisico e virtuale provocata dalle nuove tecnologie ha conseguenze sociali su ciò che ci circonda: l'architettura della città contemporanea, infatti, non è più vista semplicemente come uno spazio fisico fatto di edifici e paesaggi, ma diventa spazio determinato dalle informazioni digitali che raccogliamo, consumiamo e organizziamo.

La ricerca di Matsuda su questi temi ha un approccio non tecnico, ma culturale e sociale: da qui nasce il progetto Augmented (Hyper)Reality, un ciclo di tre film, di cui il primo in produzione, che racconta e visualizza attraverso le immagini e il linguaggio del film la dimensione satura di informazioni in cui siamo immersi, dando forma visiva ed espressione a un cambiamento che ci vede già protagonisti. La forza del suo lavoro è la capacità di rappresentare con un linguaggio comprensibile e facilmente accessibile - come quello del cinema - il mondo dell’iperrealtà aumentata, di cui spesso sentiamo parlare ma non sempre cogliamo la portata.

Nei suoi film Matsuda non dimentica di evidenziare come l’Augmented Reality possa essere una tecnologia concepita come “human-centered”, in grado di restituirci al mondo, eliminando la sensazione di disconnessione che ci porta a essere allo stesso tempo connessi e distanti. “Oggi – sottolinea Matsuda – possiamo prendere un grande numero di informazioni e metterle ovunque; non abbiamo più bisogno di guardare uno schermo, di essere seduti alla nostra scrivania o guardare il telefono. Possiamo semplicemente essere nel mondo. Questo significa che possiamo liberarci dei nostri devices e, invece di focalizzarci su questi rettangoli, torniamo improvvisamente a guardare il mondo. E questo è molto bello. L'Augmented Reality è una tecnologia centrata sull'uomo, è naturale e intuitiva".

Keeichi Matsuda, classe 1984, è designer, filmaker e visionario. Il suo lavoro è stato pubblicato, premiato e esposto a livello internazionale, dal Victoria & Albert Museum di Londra, all'Art Institute di Chicago al MoMA di New York fino all’Expo di Shanghai. Il suo studio ha sede a Londra ed è luogo d’intersezione tra tecnologia, media e architettura. Oltre a esporre in tutto il mondo, Matsuda collabora con molte aziende tecnologiche, come Microsoft, Sony e Nokia, alla progettazione di ambienti e interfacce futuristiche.

Maria Grazia Mattei, ideatrice del ciclo di incontri sottolinea: “Il quarto Guru del 2014 entra nel vivo di una questione che Meet the Media Guru ha sollevato sin dalla sua nascita: la trasformazione del modello di comunicazione nell’integrazione tra reale e virtuale. Quello che Matzuda rivela, e cioè che l’ambiente fisico è permeato di bit, è l’evidente dimostrazione dello sviluppo di questo percorso che non è solo tecnologico ma culturale. Nel lavoro di Matzuda possiamo cogliere preziose indicazioni per strade presenti e future di lavoro e di progettazione”.  

“Nell’attuale periodo di crisi - ha dichiarato Pier Andrea Chevallard, segretario generale della Camera di Commercio di Milano – guardare agli sviluppi futuri delle tecnologie è di particolare importanza per il rilancio della nostra economia. Bisogna infatti sempre di più orientare le scelte politiche e di impresa anticipando i cambiamenti sociali e le abitudini di vita”.

 

L’ingresso all'incontro è libero sino ad esaurimento posti.
L’accesso alla sala incomincia alle ore 19.00.
L’iscrizione è obbligatoria.
Per registrarsi: www.meetthemediaguru.org

MEET THE MEDIA GURU è il programma di incontri con i protagonisti internazionali della cultura digitale e dell'innovazione, nell’ottica di individuare, analizzare e discutere i nuovi trend destinati ad avere un forte impatto sulla vita e sul lavoro, sul modo di relazionarsi e di fare business. Nato nel 2005, Meet the Media Guru è diventato negli anni un appuntamento costante di dibattito con le voci più rappresentative della cultura new media e dell’innovazione.

www.meetthemediaguru.org

Realizzato dalla Camera di Commercio di Milano, in collaborazione con Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Fondazione Fiera Milano.